Bourgogne Pinot Fin Pascal Lachaux

Bourgogne Pinot Fin Pascal Lachaux

Bourgogne Pinot Fin Pascal Lachaux

Bourgogne Pinot Fin Pascal Lachaux

Il Bourgogne Pinot Fin Pascal Lachaux 2012, espressione del territorio nella Appelation Régionale Bourgogne Pinot, è un vino prodotto da Pascal Lachaux, marito di Florence Arnoux, figlia di Robert, fondatore del Domaine Arnoux-Lachaux, Domaine che in tutte le sue denominazioni esprime vini di grande finezza e di indiscussa qualità.

VITIGNO: sofisticato ed elegante nei confronti dell’ambiente pedoclimatico, il Pinot Nero è il vitigno che più di tutti fa risaltare il carattere della Cote d’Or settentrionale in Borgogna, la Cote de Nuits, dove su substrati ricchi di calcare riesce ad esprimere tutto il suo potenziale odoroso e a dare vini con un’ottima predisposizione nei confronti dell’invecchiamento. Anche in Italia da’ risultati interessanti soprattutto in Alto Adige (dove viene chiamato blauburgunder – così come in Austria -) e Trentino, Oltrepo’ Pavese e Franciacorta, dove si producono rispettivamente vini rossi eleganti e ottimi vini base da spumantizzare, come accade in Champagne per la produzione di splendidi Blanc de Noirs o Cuvèe con Chardonnay e Pinot Meunier. Presente anche in Germania, dove è chiamato Spatburgunder, il Pinot Nero è un vitigno a maturazione precoce, molto esigente nei confronti del territorio tanto da offrire una resa non particolarmente entusiasmante da un punto di vista quantitativo. I suoi grappoli sono piccoli con acini fitti. Ottimi vini ottenuti da Pinot Nero sono prodotti anche in Oregon e nella costa settentrionale californiana, in Sonoma Country, così come in Nuova Zelanda, a sud dell’Isola del Nord, in Martinbourough, e a sud dell’Isola del Sud, in Central Otago.

TITOLO ALCOLOMETRICO: 12,5°

ANALISI SENSORIALE: si presenta con un colore rosso rubino di una bella trasparenza; il suo bouquet sprigiona sentori floreali di viola e geranio, fruttati di frutti maturi a bacca rossa fra i quali risaltano lamponi e more ed una gradevolissima nota speziata di pepe nero. Al gusto risulta equilibrato con un tannino assolutamente delicato e levigato. Elegante e persistente, con un finale pulito. Un pinot giovane che lascia presagire enormi potenzialità.

ABBINAMENTI GASTRONOMICI: ideale da servire in abbinamento con carni bianche

ABBINAMENTTI GASTRONOMICI PERSONALI: ottimo in un abbinamento “internazionale” con un buon Capocollo di Martina Franca.

TEMPERATURA DI SERVIZIO: 14° – 16°

Bourgogne Pinot Fin Pascal Lachaux Bourgogne Pinot Fin Pascal Lachaux 1

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.