Olio al peperoncino piccante

L’olio al peperoncino piccante è un must della tradizione culinaria meridionale, da utilizzare per condire, e rendere ancor più succulenti, pasta, carne o, magari, una fetta di pane arrostito.

Preparlo in casa è davvero semplice e veloce: vi occorreranno soli 5 minuti e pochi giorni di riposo.

Potrete, inoltre, preparare con i peperoncini “scartati” degli ottimi peperoncini piccanti ripieni.

INGREDIENTI (per un barattolo di ml 200 di capienza)

Olio extravergine di oliva q.b.

Peperoncini piccanti tondi g 250

PREPARAZIONE

Spolverate con un canovaccio i peperoncini.

Quindi, tagliate la parte superiore, togliete i semi (potete aiutarvi con il manico di un cucchiaino) e metteteli in un contenitore di ml 200 di capienza.

Adesso, tagliuzzate minuziosamente 1-2 peperoncini ed aggiungeteli ai semi.

Aggiungete, ora, anche l’olio extravergine di oliva.

Chiudete il barattolo e fate riposare per una settimana circa.

Trascorso il tempo indicato, l’olio al peperoncino piccante sarà pronto per essere gustato.

IMPORTANTE: l’olio al peperoncino cambierà colore con il passare dei giorni e delle settimane. Questo indicherà il suo grado di piccantezza. Man mano che l’olio al peperoncino verrà consumato potrete integrarlo con altro olio extravergine di oliva, fin quando non vi accorgerete (assaggiando l’olio al peperoncino) che il seme di peperoncino avrà, ormai, ceduto all’olio tutta la sua piccantezza (perchè si verifichi ciò occorrerà molto tempo!).

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.