Tzatzichi

Lo tzatzichi è una salsa greca a base di yogurt, aglio e cetriolo.

E’ ottimo per condire carne, insalate e verdure.

Particolarmente usata nel periodo estivo, visto il suo potere rinfrescante, questa salsa è un must della cucina greca e non solo tanto da essersi diffusa anche nelle regioni limitrofe.

INGREDIENTI per 2 persone

Aceto di vino bianco 1 cucchiaino

Aglio 2 spicchi

Cetriolo 1 di media grandezza

Yogurt magro ml 150

Olio extravergine di oliva 1 cucchiaio

Sale q.b.

Succo di limone alcune gocce

PREPARAZIONE

Prima di tutto, lavate e pulite il cetriolo.

Grattugiatelo, quindi, in maniera non troppo sottile; togliete, quindi, i semi e mettete la polpa ottenuta a scolare in un passino per un’oretta in modo tale da perdere il succo in eccesso.

Aggiungete un pizzico di sale sulla polpa.

Nel frattempo in una terrina mettete l’olio e le gocce di limone; aggiungete, quindi, poco per volta lo yogurt girando con una frusta manualmente.

Aggiungete, ora, l’aglio grattugiato, la polpa di cetriolo dopo averla premuta ulteriormente con un cucchiaio su un passino, l’aceto ed un pizzico di sale.

Amalgamate il tutto sempre con una frusta, dopo di chè fate riposare in frigo per una mezz’oretta.

Trascorso il tempo necessario, potrete utilizzarla come più preferite.

5 thoughts on “Tzatzichi

  1. Marco
    17 settembre 2014 at 15:11

    Scusa ma la ricetta fa acqua da tutte le parti.
    Con 2 spicchi di aglio diventa pesantissima e immangiabile.
    Il cetriolo va grattugiato e solo la parte esterna senza arrivare ai semi a jullienne e poi sminuzzata al coltello.
    Lo yogurt se non è greco va fatto sgocciolare per una notte dentro un colinocon la mussola.
    L’olio ne metti fino a quando e quanto ne tira lo yogurt.
    Tra aceto di mele e limone ne basta qualche goccia di uno dei due.
    Infine l’ingrediente segreto……

    1. Simona Maggio
      19 settembre 2014 at 19:24

      Ciao Marco.
      Mi fa piacere che tu abbia preso a cuore questa ricetta. 😉
      In realtà mi è stata consigliata da un’amica durante un viaggio in Grecia… anche io pensavo che la quantità di aglio fosse eccessiva, ma, una volta sperimentata, mi sono resa conto che, in effetti, la ricetta era perfetta così (per altro è proprio l’aglio a dare quel senso di freschezza – strano a dirsi!!!).
      Lo yogurt l’ho sostituito io per semplicità… il risultato finale è stato molto gradevole e molto simile a quello originale.
      Ad ogni modo nel mio blog c’è spazio per una variante di questa ricetta… se vuoi mandarmi la tua con allegata una foto sarò ben lieta di pubblicarla.
      Io, però, ti consiglio di provarla… magari ti ricredi.
      Aspetto di sapere cosa ne pensi. 😉

  2. Marco
    20 settembre 2014 at 15:03

    Ciao Simona.
    Il mio suggerimento è di usare uno yogurt il più compatto possibile altrimenti lo devi prendere x forza col cucchiaio.
    Io uso mezzo aglio, su mezzo chilo di yogurt, schiacciandolo e facendogli uscire l’aroma. Le fibre le tolgo.
    Sono stato in Grecia innumerevoli volte (ci stavo x mettere le radici) e di tzatzichi ne ho mangiati in ognidove. Di aglio ce n’è ma x i nostri gusti è meglio non esagerare.
    Non x vantarmi ma il mio tzatzichi è sempre stato conteso dai miei commensali e coloro i quali lo hanno provato (tra cui due cuochi stellati :) )
    Ora ti svelo l’ingrediente segreto, xché mi sei simpatica: usa dell’aneto che gli conferirà il tipico sapore e aroma delle cene estive greche.
    La foto quanto prima.
    Cordialità

    1. Simona Maggio
      20 settembre 2014 at 16:09

      Beh… lo tzatzichi non è di certo la mia specialità… ma ho trovato la ricetta da me pubblicata molto attendibile… altrimenti non lo avrei fatto!!! 😉
      Ma se il tuo tzatzichi ha così ampio e positivo riscontro vorrà dire che dovrò, per lo meno, sperimentarlo.
      Se hai voglia di mettere a disposizione anche dei miei amici lettori (e non solo dei tuoi commensali 😉 ) la tua ricetta, aspetto, oltre alla foto, ingredienti, dosi e procedimento in modo tale da non apportare mie modifiche personali (puoi inviare una mail a simonamaggio@scampomatto.it oppure un messaggio sulla pagina facebook del sito).
      Ad ogni modo grazie per avermi svelato il tuo ingrediente segreto… :-)
      Ah dimenticavo… per par condicio dovresti quanto meno provare la mia ricetta anche tu!!! 😉

  3. Marco
    20 settembre 2014 at 16:46

    Ciao Simona.
    Appena ho dieci minuti ti invio foto e spiegazioni.
    Ok x la par condicio :)
    A presto.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.