Zucchine alla poverella

Le zucchine “alla poverella”, così come ci suggerisce il nome, sono un tipico piatto della tradizione culinaria contadina pugliese che vede racchiusi in sè i prodotti della terra; primo fra tutti l’olio extravergine d’oliva utilizzato per la frittura (categorica e non secondaria per un ottimo risultato in gusto e salute è la scelta dell’olio EVO e non di altri tipi di oli).

Per quanto semplice, è una ricetta deliziosa ed ottima da servire come contorno; tuttavia le zucchine preparate in questa maniera sono apprezzate anche come condimento per la pasta.

INGREDIENTI per 4 persone

Aceto di vino rosato 2 cucchiai

Aglio 2 spicchi

Menta 2 rametti (deve essere abbondante)

Olio extravergine di oliva (per friggere le zucchine)

Zucchine kg 1

PREPARAZIONE

Lavate le zucchine, spuntatele e tagliatele a rondelle sottili.

Sistematele su di un canovaccio e lasciatele asciugare per tutta la notte.

IMPORTANTE: in questa maniera verranno meno “mollicce”.

Trascorso il tempo necessario, friggetele in abbondante olio extravergine di oliva bollente fino a doratura.

Una volta cotte, mettetele direttamente in una terrina (non le dovete far asciugare su carta da forno!!!).

Condite con l’aceto, l’aglio tagliato a rondelle e foglioline di menta.

Girate e fate insaporire per 30 minuti.

 

4 thoughts on “Zucchine alla poverella

  1. anna
    7 maggio 2013 at 12:35

    Questa ricetta esiste anche nella cucina tradizionale napoletana.. si chiamano zucchine alla scapece. Ottime!!!

    1. Simona Maggio
      7 maggio 2013 at 14:05

      Beh, tutto il mondo è paese!!! 😉 Pochi ingredienti ed il gioco è fatto!!! Pronte in tavola!!!

      1. Elisa
        17 aprile 2014 at 12:44

        Anche nella cucina tunisina c’è molta somiglianza con questa ricetta!!

        1. Simona Maggio
          17 aprile 2014 at 15:56

          Beh… vorrà dire che siamo tutti buongustai!!! 😉

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.