Risotto ai frutti di mare

Il risotto ai frutti di mare è un must della tradizione culinaria a base di mare.

E’ un piatto con il quale ci si può sbizzarrire come si vuole in base ai propri gusti: io vi propongo di utilizzare vongole, gamberetti e seppioline, per dare un sapore delicato al vostro risotto, con l’aggiunta di qualche pomodorino per renderlo ancora più cremoso ed un peperoncino rosso, d’obbligo nei piatti a base di pesce.

INGREDIENTI (per 4 persone)

Aglio 4 spicchi

Dado vegetale 1

Gamberetti sgusciati g 500

Olio 4-5 cucchiai

Pepe q.b.

Peperoncino rosso 1

Pomodorini rossi 7-8

Prezzemolo tritato 1 cucchiaio

Riso roma g 300

Seppioline g 400

Vino bianco 1 bicchiere abbondante

Vongole g 500

PREPARAZIONE

Il mio consiglio è sempre quello di farsi pulire il pesce in pescheria, quando possibile, in modo tale da risparmiare tempo.

Preparate prima di tutto il brodo di dado vegetale (fate bollire l 1-1,5 di acqua ed aggiungete poi il dado) e mantenetelo caldo a fuoco basso.

Nel frattempo fate riscaldare in una padella 2-3  cucchiai d’olio con 2 spicchi di aglio (fateli dorare).

Aggiungete, a questo punto i frutti di mare lavati (le seppioline tagliatele a pezzetti) e fate cuocere per 5 minuti circa.

Quindi, aggiungete i pomodorini tagliati, il prezzemolo tritato, il pepe ed il peperoncino sminuzzato.

Fate insaporire, girando, per 5-10 minuti circa a fuoco medio ed aggiungete, poi,  il brodo.

Fate cuocere il tutto a fuoco medio per 5 minuti, continuate poi la cottura a fuoco basso.

In un’altra padella fate rosolare l’aglio in 2 cucchiai di olio.

Aggiungete, ora, il riso e fatelo tostare per pochi minuti girando con un cucchiaio di legno.

A questo punto, versate il vino e fate sfumare (a fuoco alto).

Aggiungete, ora, poco per volta il brodo di pesce che avete preparato (brodo+frutti di mare).

IMPORTANTE: versate poco per volta il brodo e fate cuocere RIGOROSAMENTE a fuoco medio-basso; quando vedete che il brodo si rapprende aggiungetene dell’altro (per la cottura del riso ci vogliono 15-20 minuti).

Assaggiate ogni tanto il riso per verificare la cottura. Ad ogni modo vi accorgerete che sarà cotto quando si creerà una leggera cremina.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.